2 anni fa . 02/01/2017 17:28

Quando l’arte incontra la storia …

Quando l’arte incontra la storia …

 

Buongiorno e buon anno a tutti , colleghi in uniforme , appassionati della nostra storia del secolo scorso , ricercatori , rievocatori , semplici appassionati , recuperanti , amanti dell’arte e molti  altri ……. .

Sono un Ufficiale dell’ Esercito ( attualmente non più in servizio ) ed un collezionista di oggettistica militare prima e seconda guerra ma anche oltre e molto altro , oggi vi voglio presentare qualche cosa che difficilmente si vede di frequente in giro , vale a dire un “ murale “ che rappresenta  una postazione di mitragliatrice .

Come indicato nel titolo “ quando l’arte incontra la storia “ , ho voluto far disegnare questo “ murale “ da una professionista nel settore , una ragazza giovane  di nome Moira , che ha scoperto da qualche anno di avere questa dote naturale  e  cioè la pittura , come lei stessa afferma , all’inizio era un semplice gioco , ma nel tempo si è spinta oltre passando da lavori su carta a lavori su tela,  legno e qualsiasi supporto in grado di soddisfare la sua personale necessità di espressione , espressione artistica con particolare riguardo ad ambientazioni di tipo militare.

Il “ murale “ rappresenta una squadra di tre fanti con in primo piano una mitragliatrice  Fiat –Revelli  mod.14 , in dotazione all’ Esercito Italiano durante la Grande Guerra.

La pittura non è fatta a caso , ma rappresenta un particolare momento storico in un particolare luogo storico , il momento è l’anno 1917 ed il punto in cui si trova il dipinto è esattamente a circa 1 Km . dal fiume Tagliamento .

Dopo la disfatta di Caporetto , l’ Esercito italiano è stato costretto a ripiegare dalla linea difensiva del fiume Isonzo , dove erano presenti fortificazioni e trincee ben organizzate , alla seconda linea naturale difensiva e cioè il fiume Tagliamento dove non vi fu il tempo necessario per costruire opere di difesa .

 

Caratteristiche della Fiat - Revelli mod. 14 …

 

Nel 1910 , Revelli decise di modificare la mitragliatrice “ Perino mod. 1908 “ , solo nel 1914 l’ Esercito decise di acquistare in grande numero la nuova arma che divenne la mitragliatrice standard della Grande Guerra nota come Fiat Mod. 14 .

L’ arma fu prodotta in 37.500 pezzi dalla Società Metallurgica Bresciana e 10.000 dalla Fiat , furono distribuite all’arma di cavalleria , alla fanteria , alle compagnie mitraglieri .

Esistevano vari modelli di questa mitragliatrice , alcune dotate anche di un tromboncino spegni fiamma ed altre modificate per l’aviazione e denominate “ Fiat Mod. 14 tipo Aviazione “ che equipaggiarono molti tipi di bombardieri , inoltre venne realizzata anche la versione contraerea con il “ sostegno contraereo tipo Valente “ .

Rispetto alla mitragliatrice più famosa in dotazione all’ Esercito austro-ungarico e cioè la “ SCHWARZLOSE   M. 1907/12  “ , presentava diversi difetti , molto robusta e quindi molto pesante, raffreddata ad acqua , inoltre il sistema di alimentazione era dotato di una pompetta per l’olio che lubrificava ogni colpo prima di incamerarlo e quindi era soggetto ad inceppamento in quanto l’olio si mescolava con la polvere che entrava nel meccanismo stesso.

Il  sistema di alimentazione era costituito da un caricatore a cassetta da 10 scomparti con 5 cartucce ciascuno , veniva inserito dal lato sinistro nel castello e quando si svuotava uno scomparto , un nottolino azionato dal rinculo della canna faceva scorrere lateralmente il caricatore , allineando lo scomparto successivo .

 

 

Saluti e ringraziamenti …..

Come sempre un doveroso ringraziamento a tutti , sperando  che il dipinto sia stato apprezzato e che la sintetica storia sia stata gradita , compresa la descrizione tecnica della famosa mitragliatrice Fiat  Mod. 14 …… , potete leggere i miei articoli  su mio blog “ Military Passion “ , di nuovo un felice e sereno 2017   e…. al prossimo articolo.

Commenti del post

Non ci sono commenti per il post